Scooter d Epoca - Forum

Scooter d Epoca - Forum
Home | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Utenti | Album Fotografico | Cerca | FAQ | Policy | RSS

Nel Sito Scooterdepoca.com: Home | Lambretta | Vespa | Altri Scooter | Restauro | Ricambisti | Targhe
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Scooterdepoca.com
 Burocrazia e dintorni
 Targa Oro Asi: che valore ha?
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 2

Rob79
Utente +


Ciudad Autonoma De Buenos Aires (caba) - UNL
Argentina


451 Messaggi
Iscritto dal 2013

Inserito il - 14 apr 2016 :  23:58:47  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Ciao a tutti, mi sono imbattuto in questo annuncio di una SX 200 con targa oro ASI. Ora, non serve essere un esperto per vedere almeno un enorme errore nel restauro. Mi chiedo: ma serve a qualcosa prendere questi attestati? Chi li dà è minimamente competente? O è il solito magna magna all'italiana?

http://www.hobbymotoracing.it/lambretta-200sx.html#!prettyPhoto

Lambretta, the magic touch!

Iso
Moderatore



Rovigo - RO
Italy


15018 Messaggi
Iscritto dal 2003

Inserito il - 15 apr 2016 :  00:11:07  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
L'Asi a differenza di FMI rilascia più tipi di certificazione.

Quella targhetta si riferisce alla iscrizione a registro storico, valevole solo per le pratiche burocratiche.
http://www.asifed.it/normative/certificati/certificato-di-rilevanza-storica/

La vera targa Oro Asi e quella ovale che si esprime in merito alla originalità e qualità del restaura secondo le norme internazionali FIVA.
http://www.asifed.it/normative/certificati/certificato-didentita-omologazione/

Molti erronemante chiamano "Omologazione ASI" la iscrzione semplice a RS, ma la Omologazione è un'altra cosa.



Ciao.
Torna all'inizio della Pagina

Rob79
Utente +


Ciudad Autonoma De Buenos Aires (caba) - UNL
Argentina


451 Messaggi
Iscritto dal 2013

Inserito il - 15 apr 2016 :  00:19:23  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Ok, ma le pratiche burocratiche non implicano almeno un'occhiata al parafango, per dire?

Lambretta, the magic touch!
Torna all'inizio della Pagina

hobby solo
Utente ++


La Spezia - SP
Italy


589 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 15 apr 2016 :  02:37:43  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Stando al numero di telaio la lambrettta dovrebbe essere del 1966: il parafango sembra a posto; semmai non dovrebbe essere cromata la griglia del clacson. Solo nel 1968 sparirono i ganci a vista per i cofani laterali e vennero adottati griglia cromata e fregio sul parafango anteriore.
Quanto alla validità o meno della targa oro ASI, prima di esprimere un giudizio occorrerebbe vedere le foto al momento del rilascio; un mezzo potrebbe infatti essere stato modificato in un secondo tempo; poi occorrerebbe leggere il certificato di identità: a volte piccole difformità vengono accettate ma annotate...ma, nel nostro caso, contrariamente a quanto riportato nel testo dell'annuncio la targa è FMI e non ASI.
Comunque gli attestati non costituiscono una garanzia: l'anno scorso a Varano ho visto una Yamaha xj900 con tanto di targa oro ASI non certo ben tenuta e con ammortizzatori posteriori e scarichi molto diversi dagli originali...e potrei continuare... Ma nella maggior parte dei casi i giudici sono attenti e il certificato di identità con targa oro premia un mezzo in condizioni di originalità.


hosol
Torna all'inizio della Pagina

Iso
Moderatore



Rovigo - RO
Italy


15018 Messaggi
Iscritto dal 2003

Inserito il - 15 apr 2016 :  08:24:36  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Rob79

Ok, ma le pratiche burocratiche non implicano almeno un'occhiata al parafango, per dire?

Lambretta, the magic touch!



L'iscrzione a registro storico ASI fino a qualche tempo non si esprimeva in merito ad incongruenze, nemmeno sul colore
Solo ultimamente hanno un occhio più attento.

Ciao.
Torna all'inizio della Pagina

Mauro Galli
Utente Senior


Zola Predosa - BO
Italy


1132 Messaggi
Iscritto dal 2008

Inserito il - 15 apr 2016 :  08:48:21  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Ciao a Tutti, vi riporto un’esperienza personale.
Ho sottoposto la mia Motobécane MB1 a verifica da parte della Commissione ASI lo scorso 14 novembre. Nella stessa occasione un mio Amico ha portato la sua Lambretta 125D. Entrambi i mezzi hanno ottenuto il Certificato d’Identità (la cosiddetta “Targa Oro”). Certificati e targhe di ottone con riportati i dati dei mezzi ci sono stati consegnati dopo circa 2 mesi. Nessuna delle due moto ha avuto segnalazioni di difformità, sul certificato, dall’originale. Nell’occasione di verifica dei mezzi, sempre per quella che è stata la mia esperienza, la Commissione è stata molto, molto competente, arrivando preparata alla verifica di ciascun mezzo (circa una ventina). Mezzi di cui i Commissari si erano preventivamente studiati le documentazioni relative alle domande per l’ottenimento del Certificato d’Identità, di cui avevano già una relazione dell’esperto ASI per quella determinata marca, di cui si erano procurati eventualmente dati di produzione delle case costruttrici atti a determinarne con esattezza modello, anno di costruzione ed altro. Ovviamente, pur avvalendosi delle relazioni degli esperti di marca, i Commissari presenti erano conoscitori dei modelli delle moto che hanno esaminato. Infatti la mia domanda di sottoporre la moto ad esame di Commissione è stata evasa quando è stato disponibile il Commissario dedicato… e l’appuntamento per la sessione di verifica (più vicino possibile vicino al mio luogo di residenza) mi è stato comunicato (per mia accettazione) con un mese di anticipo. La verifica di ogni singolo mezzo è stata attentissima individuando, fin nei minimi dettagli le eventuali difformità dall’originale. In un paio di casi il rilascio del Certificato d’Identità è stato temporaneamente “sospeso” per dare la possibilità ai Proprietari (ed in accordo con loro) di adeguare i mezzi all’allestimento originale e non avere segnalazioni di difformità sul Certificato.
L’esperienza di vedere la Commissione al lavoro è stata, per quello che mi riguarda, davvero accrescitiva. Queste sessioni di verifica, per i mezzi presenti e per le argomentazioni che vengono discusse, sono molto più istruttive di un raduno con “generica” esposizione dei mezzi; tanto c’è da vedere, tanto c’è da ascoltare e imparare. Poi è probabile che io sia stato particolarmente fortunato.
A cosa serve la “Targa Oro”? A parte la soddisfazione di averla per il proprietario del mezzo (cosa quindi soggettiva) per poterla eventualmente esibire (se si trova dove applicarla), non ha alcun utilizzo pratico per re immatricolazioni o altro.
Personalmente ho anche mezzi iscritti ai Registri Storici FMI ed ASI… pratiche che ho iniziato ad effettuare fino dagli anni ’80 e devo dire che costi, competenze e verifiche sono molto cambiate da allora ad oggi, come anche l’importanza (dal punto di vista legislativo) che viene loro data attualmente. Ho anche un mezzo con certifica o targhetta FMI, ottenuti tanti anni fa, che oggi per allestimento e colori non sarebbe assolutamente proponibile per l’iscrizione. Feci l’iscrizione prima di tutto per me… e poi col passare degli anni mi è servita anche per altri scopi (bollo e assicurazione). Credo comunque non sia corretto attualmente generalizzare sulle caratteristiche di questo o quel RS o sulla competenza degli esaminatori.


Mauro Galli
World Lambretta Club
Torna all'inizio della Pagina
Riconoscimenti:  Oca canadese DOC   

falghe
Utente Senior


Monticello Conte Otto - VI
Italy


Album fotografico

1037 Messaggi
Iscritto dal 2011

Inserito il - 15 apr 2016 :  08:50:50  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
A me sembra FMI!
A parte il parafango mi sembra chiusa di canotto.

.Com
Torna all'inizio della Pagina

Iso
Moderatore



Rovigo - RO
Italy


15018 Messaggi
Iscritto dal 2003

Inserito il - 15 apr 2016 :  09:00:59  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Ah, porca miseria, ma è una certificazioen FMI, non mi ero accorto.
I discorso cambia.
Se ci sono difformità gravi hanno sbagliato, almeno che sia stata modificata dopo.

Ciao.
Torna all'inizio della Pagina

falghe
Utente Senior


Monticello Conte Otto - VI
Italy


Album fotografico

1037 Messaggi
Iscritto dal 2011

Inserito il - 15 apr 2016 :  09:48:04  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Il parafango è del DL.
Noooo!!! questi l'hanno certificata da un conoscente con foto non loro ma di un'altra.
Si nota dal fatto che dicono sia certificata ASI piuttosto che FMI, pensando trarre in inganno qualcuno.

.Com
Torna all'inizio della Pagina

riz
Utente Avanzato


Forlì - FC
Italy


Album fotografico

2451 Messaggi
Iscritto dal 2009

Inserito il - 15 apr 2016 :  11:33:18  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
comunque, per rispondere alla domanda originaria, io l'iscrizione ad un registro storico la valuto più o meno quanto costa farla: se c'è già non la dovrò fare io... abbastanza logico credo.

-------------------------
Homo Nocturno
Torna all'inizio della Pagina

GTR
Utente Avanzato +


S. Pietro di Feletto - TV
Italy


3698 Messaggi
Iscritto dal 2009

Inserito il - 15 apr 2016 :  13:40:55  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
bhe, che dire , io penso che una targa di certificazione ASI ( ma anche FMI ) sia molto utile come fermacarte !!!! adesso io non so quale sia il criterio di selezione dei referenti , so solo che nel tempo ho visto dei mezzi certificati che solo dei non vedenti o incompetenti con secondo fine, possono aver certificato!!! visto che si discute di ASI vi porto questo esempio che è uno dei più incredibili ed emblematici che mi è capitato di vedere. per evitare problemi ho preferito coprire il numero di certificazione .....



WP_20140524_006.jpg
_ _

WP_20140524_004.jpg
_ _

WP_20140524_005.jpg
_ _



WP_20140524_011.jpg
_ _

___________________

.....che mondo sarebbe senza pedivella......

WP_20140524_010.jpg
_ _
Torna all'inizio della Pagina

max_83
Utente ++


Pieve di Cento - BO
Italy


768 Messaggi
Iscritto dal 2011

Inserito il - 15 apr 2016 :  13:49:47  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Come molte cose mancano le mezze misure..
Servirebbe un certificato anche da parte della FMI che permetta di rimettere in strada mezzi radiati che non si presentano come mamma innocenti ( o piaggio )li ha fatti...

Massimiliano R.
L.C.E.R.
Torna all'inizio della Pagina

GTR
Utente Avanzato +


S. Pietro di Feletto - TV
Italy


3698 Messaggi
Iscritto dal 2009

Inserito il - 15 apr 2016 :  14:03:59  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Max , il caso che tu esponi non ha bisogno di certificazioni ma di nuova immatricolazione, se come dici, non sono conformi alle specifiche dei costruttori .

___________________

.....che mondo sarebbe senza pedivella......
Torna all'inizio della Pagina

faferoso
Utente Senior


Villa Adriana - RM
Italy


Album fotografico

1173 Messaggi
Iscritto dal 2008

Inserito il - 15 apr 2016 :  15:07:17  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Forse (quasi sicuramente) chi ha messo l'annuncio, non sa di cosa stia parlando, (scambia ASI con FMI), potrebbe aver comprato la lambretta, e ora la sta rivendendo, quindi non ha seguito tutto l'iter, dal restauro alle pratiche dell'iscrizione.
Poi ci sono casi e casi....quello postato da Fabrizio GTR, è da arresto ....
Poi ci sono altri casi, che dopo aver fatto le foto di rito, e cioè del mezzo conforme all'originale, possono aver sostituito dei pezzi, per incidenti avvenuti dopo, oppure possono aver aggiunto degli accessori, tipo fregi, portapacchi, ecc..., per rivendere il mezzo, e guadagnarci qualcosina in più.
Non bisognerebbe comunque prendere per oro colato, quello che scrivono nelle inserzioni.

FABIO
Torna all'inizio della Pagina

max_83
Utente ++


Pieve di Cento - BO
Italy


768 Messaggi
Iscritto dal 2011

Inserito il - 15 apr 2016 :  15:52:12  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
GTR intendo per dire una lambretta o vespa modificata esteticamente, colori differenti per esempio, non modifiche meccaniche strutturali. La procedura che oggi bisogna intraprendere in Italia per rimettere in strada mezzi radiati "paciugati" negli anni, porta alla fuga degli stessi nei paesi esteri.

Massimiliano R.
L.C.E.R.
Torna all'inizio della Pagina

GiPiRat
Moderatore



Lecce - LE
Italy


Album fotografico

5412 Messaggi
Iscritto dal 2005

Inserito il - 15 apr 2016 :  17:50:18  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Com'è stato già rilevato, si tratta di targa FMI e non ASI.

Fermo restando che, attualmente, l'analisi dei veicoli per l'iscrizione al R.S. FMI è più severa che nel passato, anche se viene svolta prevalentemente sull'esame di foto digitali (!), dal portachiavi mi viene il sospetto che la Lambretta sia stata iscritta al registro storico nell'anno 2010 (o poco prima, visto anche il numero progressivo d'iscrizione), quando gli standard per avere l'iscrizione erano ancora piuttosto bassi, soprattutto in caso di vespe e lambrette, quindi non mi meraviglierei di errori anche grossolani (forse non mi crederete, ma ho visto Vespa Rally iscritte che avevano i cofani da PX! ).

Altra questione è la targa oro dell'ASI che, come conferma Mauro Galli, viene concessa dopo severa visita fisica. Io la ottenni nel 1997 per la mia ex Lambretta 200 SX, e ci volle un anno! La mia era l'unica moto della sessione, ma era in discreta compagnia, tra le auto c'era una splendida Fiat Balilla Coppa d'Oro!

Ciao, Gino
Torna all'inizio della Pagina

Rob79
Utente +


Ciudad Autonoma De Buenos Aires (caba) - UNL
Argentina


451 Messaggi
Iscritto dal 2013

Inserito il - 15 apr 2016 :  18:34:50  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da falghe



Il parafango è del DL.
Noooo!!!

.Com



Esatto! Non ci potevo credere quando l'ho visto

Lambretta, the magic touch!
Torna all'inizio della Pagina

falghe
Utente Senior


Monticello Conte Otto - VI
Italy


Album fotografico

1037 Messaggi
Iscritto dal 2011

Inserito il - 16 apr 2016 :  21:42:33  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Tengo ad informare che quando un mezzo certificato cambia di proprietà sarebbe obbligatorio informare l'ente certificatore dell'avvenuto cambio e in questo caso vengono richieste nuove foto dello stesso.
Non sò, però, se viene rieseguito l'iter.


.Com
Torna all'inizio della Pagina

riz
Utente Avanzato


Forlì - FC
Italy


Album fotografico

2451 Messaggi
Iscritto dal 2009

Inserito il - 16 apr 2016 :  22:45:43  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da falghe

Tengo ad informare che quando un mezzo certificato cambia di proprietà sarebbe obbligatorio informare l'ente certificatore dell'avvenuto cambio e in questo caso vengono richieste nuove foto dello stesso.
Non sò, però, se viene rieseguito l'iter.


.Com


Se anche fosse però, basterebbe fare un paio di set differenti di foto da mettere a corredo della vendita...
Oppure fare le foto ad un mezzo analogo...

-------------------------
Homo Nocturno
Torna all'inizio della Pagina

GiPiRat
Moderatore



Lecce - LE
Italy


Album fotografico

5412 Messaggi
Iscritto dal 2005

Inserito il - 17 apr 2016 :  19:05:53  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Se si vuole fare i furbi per forza, si può trovare qualunque escamotage. Basta non lamentarsi se poi si viene trovati in difetto e si perdono: iscrizione al registro storico, assicurazione, ecc..

Questo è uno dei motivi per cui preferirei che i veicoli venissero sottoposti a visita fisica.

Ciao, Gino
Torna all'inizio della Pagina

falghe
Utente Senior


Monticello Conte Otto - VI
Italy


Album fotografico

1037 Messaggi
Iscritto dal 2011

Inserito il - 18 apr 2016 :  08:46:58  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da riz

Citazione:
Messaggio inserito da falghe

Tengo ad informare che quando un mezzo certificato cambia di proprietà sarebbe obbligatorio informare l'ente certificatore dell'avvenuto cambio e in questo caso vengono richieste nuove foto dello stesso.
Non sò, però, se viene rieseguito l'iter.


.Com


Se anche fosse però, basterebbe fare un paio di set differenti di foto da mettere a corredo della vendita...
Oppure fare le foto ad un mezzo analogo...

-------------------------
Homo Nocturno


Giusto, siamo italiani!


.Com
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Scooter d Epoca - Forum © Scooterdepoca.com Go To Top Of Page
Questa pagina è stata generata in 0,22 secondi. Snitz Forums 2000

Powered by scooterdepoca.com, © 1998- 2017 - Tutti i diritti riservati. - I marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari.
I servizi e/o le informazioni di questo sito sono resi in modo gratuito e non assoggettate a garanzie di alcun tipo e possono essere utilizzate esclusivamente per scopi personali e non commerciali o professionali. Non ci assumiamo responsabilità per inesattezze e/o errori.  Chi legge e/o utilizza le informazioni rese solleva incondizionatamente scooterdepoca.com e tutti gli amministratori del sito da ogni responabilità.  Chi non accetta quanto sopra non è autorizzato a leggere e/o utilizzare le informazioni rese.  Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perchè viene aggiornato senza alcuna periodicità fissa.  Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Questo sito utilizza esclusivamente cookies tecnici e solo dopo aver effettuato il login, pertanto NON utilizzando cookies di profilazione la normativa vigente indica che non è necessario richiedere all'utilizzatore alcun consenso preventivo.
Maggiori info nella sezione Policy del Forum.

Credits