Scooter d Epoca - Forum

Scooter d Epoca - Forum
Home | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Utenti | Album Fotografico | Cerca | FAQ | Policy | RSS

Nel Sito Scooterdepoca.com: Home | Lambretta | Vespa | Altri Scooter | Restauro | Ricambisti | Targhe
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Scooterdepoca.com
 Scooter Tecnica
 Restauro telaio/carrozzeria LD
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 12

samaghi
Utente Avanzato +


Mantova - MN
Italy


3195 Messaggi
Iscritto dal 2007

Inserito il - 26 feb 2017 :  20:17:58  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Ciao Andy, per i convogliatori io escluderei nel modo più assoluto la piegatura a freddo, rischi di romperli... Ho già dato!
Io opterei per la fiamma usata con criterio.
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


605 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 27 feb 2017 :  02:39:59  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da samaghi

Ciao Andy, per i convogliatori io escluderei nel modo più assoluto la piegatura a freddo, rischi di romperli... Ho già dato!
Io opterei per la fiamma usata con criterio.


Grazie del consiglio, ci provo domani...provo col phon o con il forno di casa, partendo da basse temperature e vedo cosa succede. Grazie ancora!
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


605 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 27 feb 2017 :  23:10:31  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Trovato il segreto...forno di casa a 180 gradi, infornare per 15 minuti, togliere e immediatamente forzarlo in posizione usando dei blocchetti di legno e tenendo premuto fino a quando si raffredda sui 50/60 gradi. Ovviamente va forzato oltre la curva finale, perche' poi rilascia, ma va fatto per gradi. Ho ripetuto il processo 4 volte per correggere 7mm di arco...ora direi che ha preso la conformazione giusta.

_20170227_160117.jpg


Domani procedo con l'altro poi mi dedico al bordoscudo.
Nel frattempo spero di trovare un buon lamierista per duplicare lo sportello portaoggetti dietro lo scudo...e' l unico pezzo mancante per partire con la verniciatura
Torna all'inizio della Pagina

Lorenzo
Utente Senior


Rodano - MI
Italy


Album fotografico

1469 Messaggi
Iscritto dal 2004

Inserito il - 28 feb 2017 :  09:11:26  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Forno ventilato o statico?
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


605 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 28 feb 2017 :  16:45:23  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Uno chef di livello come me non rivela i suoi segreti
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


605 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 02 mar 2017 :  00:13:12  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
...direi che ci siamo ma ho bisogno di un parere.

Ora non sono male, ma c'e' un po di spazio sulla curva (ho dovuto fare un po di compromessi per allinearli, meglio di cosi non si poteva). Come fareste per riempire la fuga? Sono 1/2 mm al max

1)Usare un sigillante per lamierati color grigio dopo la verniciatura.Nastrare l'area intorno e riempire con attenzione.
2)Usare uno stucco/pasta di alluminio per modellare il bordo,ovviamente prima di verniciare

_20170301_145559.jpg


_20170301_145607.jpg


_20170301_145614.jpg


_20170301_145642.jpg
Torna all'inizio della Pagina

Ignazio Campus
Utente ++


Bareggio - MI
Italy


657 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 02 mar 2017 :  07:47:10  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Ciao Andy io consiglierei la pasta di alluminio credo venga un lavoro migliore buona continuazione!!!
Torna all'inizio della Pagina

Lorenzo
Utente Senior


Rodano - MI
Italy


Album fotografico

1469 Messaggi
Iscritto dal 2004

Inserito il - 02 mar 2017 :  11:10:37  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Io lascerei così com'è adesso, non è male, e poi troppa precisione guasta.
ciao
Torna all'inizio della Pagina

falghe
Utente Senior


Monticello Conte Otto - VI
Italy


Album fotografico

1037 Messaggi
Iscritto dal 2011

Inserito il - 02 mar 2017 :  11:12:15  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Ignazio Campus

Ciao Andy io consiglierei la pasta di alluminio credo venga un lavoro migliore buona continuazione!!!


Ma la pasta di alluminio resiste anche alle vibrazioni?
Non sarebbe meglio apportare metallo e lavorarlo?


.Com
Torna all'inizio della Pagina

Ignazio Campus
Utente ++


Bareggio - MI
Italy


657 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 02 mar 2017 :  18:54:52  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da falghe

Citazione:
Messaggio inserito da Ignazio Campus

Ciao Andy io consiglierei la pasta di alluminio credo venga un lavoro migliore buona continuazione!!!


Ma la pasta di alluminio resiste anche alle vibrazioni?
Non sarebbe meglio apportare metallo e lavorarlo?


.Com

Ciao Falghe la pasta di alluminio è molto resistente e ben sopporta le vibrazioni in più la lavori come vuoi per di più è grigia ovviamente, comunque volendo può lavorare sia sui profili o sui cofani volendo trovare la perfezione,dipende da quello che vuole ciao.
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


605 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 02 mar 2017 :  19:42:24  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Mi sa che provo con quella e vi so a dire...che sappia io x la Zama ci sono due modi di aggiungere metallo:

1)Saldobrasatura. Ma se limi troppo non puoi aggiungere di nuovo altrimenti sciogli di nuovo il primo strato...va bene solo per riparazioni
2)Metal spray: ottimo metodo ma costoso,non vale la pena

Quindi provero con la pasta e fare un lavoro di scultura...grazie delle idee, vi faro' sapere, appena i pezzi rientrano dal vapor blasting!
Torna all'inizio della Pagina

wanvaiden
Utente Senior


Bologna - BO
Italy


Album fotografico

1404 Messaggi
Iscritto dal 2005

Inserito il - 03 mar 2017 :  00:03:51  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
e mettere una sottile guarnizione adesiva,oppure un profilo tipo nasello 3"serie?cosi le vibrazioni aiutano a non danneggiare la vernice...
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


605 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 07 mar 2017 :  16:14:13  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Grazie a tutti per le idee!
Ieri ho mandato i convogliatori x il vapor blasting, quando rientrano credo usero' entrambe le idee...riempire gli spazi piu grandi e usare una guarnizione. Ho anche trovato un lattoniere che mi rifara' lo sportello del portaoggetti, ma ci vorranno due settimane.
Quindi ho cambiato piano...vernicio la gobba del telaio e inizio il montaggio, poi quando rientra il portaoggetti mando tutto a sabbiare e vernicio il resto in una botta sola.

Oggi finisco i preparativi e domani si inizia col fondo, postero' qui tutti gli step...

Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


605 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 07 mar 2017 :  16:22:49  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Nel frattempo, piccola introduzione su quello che credo essere il minimo per poter verniciare bene a casa,spero possa essere da spunto a chi e' alle prime armi.

1) Compressore - Non solo la capacita' del serbatoio, ma anche la portata in uscita e' importante, anche se ultimamente con le HVLP le richieste sono inferiori. Altra cosa importante e' che sia stato revisionato di fresco, per evitare che rilasci olio.
2)Raffreddamento/condensa dell'aria. Basta creare una serpentina con tubi per il gas. In questo modo si raffredda l'aria e la condensa viene spinta verso il basso e puo essere rilasciata. Le carrozzerie hanno impianti di refrigerazione/essicazione appositi, questa e' la versione un po piu rustica ed economica. Verniciare in una giornata a bassa umidita' aiuta molto
3)Gruppo manometro/filtri. E' buona idea avere un doppio filtro in linea, io uso un gruppo che ha manometro/filtro impurita e acqua e filtro olio. Uso un altro filtro impurita/acqua prima della pistola.

_20170306_180336.jpg


4)Cabina di verniciatura. La soluzione che ho trovato e' costruirne una smontabile con tubi di idraulica in PVC. E' ricoperta con un uno strato di nylon sottile quindi si puo mettere l'illuminazione all esterno. 2 ventilatori in entrata con filtri usa e getta e relativo scarico aria sul lato opposto,anch esso filtrato. L'accesso avviene tramite una zip. Comodo e veloce, quando si ha finito la struttura si smonta facilmente. Lo scarico e' verso il portone, quando si vernicia basta alzarlo e i fumi escono.

Domani inizio e posto lo step 1, fondo epossidico

_20170306_180235.jpg



_20170306_180133.jpg
Torna all'inizio della Pagina

wanvaiden
Utente Senior


Bologna - BO
Italy


Album fotografico

1404 Messaggi
Iscritto dal 2005

Inserito il - 08 mar 2017 :  00:25:24  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
alla faccia del compressore da casa!! e del forno giocattolo!! sei incredibile...ho sempre detto che gli Americani sono insuperabili!
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


605 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 08 mar 2017 :  20:56:46  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da wanvaiden

alla faccia del compressore da casa!! e del forno giocattolo!! sei incredibile...ho sempre detto che gli Americani sono insuperabili!



...in effetti e' grande come un frigorifero...caso ha voluto che fosse made in Italy!

Comunuqe oggi speravo di riuscire a dare il fondo, invece ho dovuto posticipare di un giorno causa due lavoracci che hanno preso piu tempo del dovuto.

Ho deciso di saldare i buchi senza mettere una toppa...il lamierino e' da 0.6mm e per trovare metallo buono ho dovuto fare un foro da 3mm e uno da 6mm, poi ulteriormente allargato con la fresa..una voragine insomma. Riporto qui la procedura, dato che si applica bene ad altro (scudi, parafanghi,cofani ecc)


Punto di partenza

P1080361.jpg



Poi ho proceduto a forare e con una fresa allargare fino a trovare metallo buono

P1080363.jpg


Poi ho proceduto a saldare e dato lo spessore sottile, bisogna procedere a punti, facendone un paio alla volta in punti opposti, raffreddare, poi proseguire. Il trucco e' di usare un filo sottile, tarare per bene la saldatrice e non iniziare sul bordo, ma un pochino all'interno per evitare di forare.
Poi con un dremel si fresa tutto a piano. Questo e' come si presentava dopo il primo passaggio.

P1080369.jpg


Poi e' una buona idea mettere una lampada all interno dello scatolato e controllare al buio, guardando da fuori, se ci sono fessure, nel qual caso vanno risaldate. Ho dovuto ripetere il processo 3 volte, e ho scoperto anche un buco di cui non mi ero accorto prima.

Finito tutto ecco come si presenta l'area. Non mettendo una pezza,si riesce a tirare a piano anche l' interno.
Poi basta un po di stucco metallico per livellare tutto, una carteggiata a sfumare e poi si vernicia l'area on una pistola da ritocco (epox e poi smalto bicomponente da ritocco)

P1080377.jpg


P1080379.jpg
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


605 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 08 mar 2017 :  21:11:25  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Il secondo lavoraccio che ho appena finito e' stato il trattamento telaio, che ho usato anche per la scatola portaoggetti. E' un prodotto per l interno degli scatolati, una sicurezza in piu per coprire il telaio dall interno e convertire la ruggine. L unico difetto e' che e' davvero difficile da usare dopo la verniciatura, penetra e scorre dappertutto e hai poco tempo per pulire le sfumate o colature prima che si pietrifichi..10 minuti ad applicarlo, 2 ore a pulire in giro. Ma sono contento, sono riuscito a fare i supporti pedana, il montante verticale e quello orizzontale del telaio e il canotto di sterzo.


P1080380.jpg


P1080386.jpg


P1080387.jpg


P1080383.jpg
_ _
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


605 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 09 mar 2017 :  06:10:29  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
...mi sono un po tirato avanti, ho sverniciato la gobba, cosi domani parto avantaggiato. Ho deciso di riverniciare la gobba per due motivi:
1)Avere una finitura omogenea con lo scudo
2)Correggere i problemi (piccoli crateri da ruggine e ammaccature nell area dove era montato il portaruota)

A dir la verita' avrei potuto carteggiare la verniciatura a polvere poi fondo e verniciare ma voglio partire da 0 per questioni di spessore e sicurezza.

Per chi si volesse cimentare,alcuni consigli sono: trovare lo sverniciatore giusto, operare in una giornata calda e non ventosa e coprire tutti i fori e le fessure, che verranno rifinite a mano. La verniciatura a polvere era davvero tosta, sono contento di averla usata per tutte le altre parti del telaio

P1080396.jpg


P1080401.jpg


..e dopo 2 lavaggi con acqua calda e sapone (per neutralizzare l acido) e altri 2 con antisilicone a base di alcool, questo e' il risultato:

P1080406.jpg


Domani carteggio e finalmente si parte con il fondo. La giuntura tra verniciatura doppio strato e a polvere risultera' sotto la guarnizione dei cofani, quindi sara' nascosta...secondo me e' il meglio dei due mondi, ma a ognuno le proprie idee!
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


605 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 09 mar 2017 :  18:57:14  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
pausa di mezzogiorno...ribadisco il concetto, la verniciatura a polvere e' ostica! Sto lavorando sulle parti piane con la levigatrice doppia azione ad aria con carta 80 e va abbastanza bene, mentre sui bordi, seppur indeboliti dai fumi dello sverniciatore, con la 80 a mano ci si mette una vita! Ma non demordo, ce la faro'...
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


605 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 10 mar 2017 :  20:00:15  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Giornata lunga e piena di imprevisti, manometri che non funzionavano, fondo raggrumato che ha richiesto piu di mezz ora di mescolamento, pistola che non andava...insomma il solito.

Comunque sia l'importante e' farcela.


Questi sono gli attrezzi usati per preparare il metallo e togliere la vernice, e' stato davvero faticoso data la tenacita' incredibile.

P1080412.jpg


E' importante attaccare senza pieta' le aree con crateri da ruggine. Nel mio caso, il telaio era stato sabbiato di recente quindi ero abbastanza sicuro ed e' bastato darci dentro con spazzola montata su smerigliatrice.

P1080421.jpg


P1080417.jpg


Dopo la passata finale con 80 e lavaggio con antisilicone, questo era il risultato prima della verniciatura.

P1080427.jpg


Per quanto riguarda il fondo ho usato il KP2CFA, e' un fondo che a mio parere e' fantastico. E' in due componenti miscelate 1:1, si puo anche diluire fino ad un max del 10%.
A me piace perche' e' incredibilmente flessibile (anche facendo spessore non si fessura) e puo essere utilizzato un po per tutto. Come epossidico, come isolante, come isolante ad alto spessore.

Le uniche note negative e' che e' molto denso ed ha un odoraccio pestilenziale.

Lo step successivo e' stato quello di pulire la pistola e preparare il tutto...e' molto importante usare un filtro a colino per togliere i grumi dalla vernice prima di metterla nella pistola.

P1080425.jpg


Qui sotto il setup definitivo. Siccome non vernicio molto, uso una sola pistola con due setup diversi, in questo caso ho montato un set ugello/ago/diffusore da 1.8. E' una HVLP, settata a poco meno di 2 bar (29 psi). In realta' se tornassi indietro propenderei per una tradizionale con ugello da innaffiatoio da usare solo per questo fondo. Le HVLP faticano non poco a sparare roba un po piu densa del normale

P1080426.jpg


La prima mano usciva un po a stento e bucciato, ho dovuto fare un po di modifiche (alzare la temperatura, chiudere la rosa e diluire al 10%) per le mani successive ed e' andata decisamente meglio, non perfettto pero'.

Totale 3 belle mani, ora c'e' abbastanza spessore per carteggiare aggressivo e tirare tutto a piano. Siccome ho dato spessore, aspetto una settimana prima di carteggiare e stuccare.

P1080428.jpg


P1080429.jpg


Ci tengo solo a ribadire che quello che ho fatto funziona solo per questo tipo di prodotto. Se usate un epossidico normale e un isolante per fare spessore e livellare in una fase successiva, allora bastano due mani e ugello 1.3/1.4 se e' un epossidico fluido. Insomma come al solito ci sono tante variabili, fanno sempre fede le istruzioni in etichetta.
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 12 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Scooter d Epoca - Forum © Scooterdepoca.com Go To Top Of Page
Questa pagina è stata generata in 0,4 secondi. Snitz Forums 2000

Powered by scooterdepoca.com, © 1998- 2017 - Tutti i diritti riservati. - I marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari.
I servizi e/o le informazioni di questo sito sono resi in modo gratuito e non assoggettate a garanzie di alcun tipo e possono essere utilizzate esclusivamente per scopi personali e non commerciali o professionali. Non ci assumiamo responsabilità per inesattezze e/o errori.  Chi legge e/o utilizza le informazioni rese solleva incondizionatamente scooterdepoca.com e tutti gli amministratori del sito da ogni responabilità.  Chi non accetta quanto sopra non è autorizzato a leggere e/o utilizzare le informazioni rese.  Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perchè viene aggiornato senza alcuna periodicità fissa.  Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Questo sito utilizza esclusivamente cookies tecnici e solo dopo aver effettuato il login, pertanto NON utilizzando cookies di profilazione la normativa vigente indica che non è necessario richiedere all'utilizzatore alcun consenso preventivo.
Maggiori info nella sezione Policy del Forum.

Credits