Scooter d Epoca - Forum

Scooter d Epoca - Forum
Home | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Utenti | Album Fotografico | Cerca | FAQ | Policy | RSS

Nel Sito Scooterdepoca.com: Home | Lambretta | Vespa | Altri Scooter | Restauro | Ricambisti | Targhe
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Scooterdepoca.com
 Scooter Tecnica
 Restauro telaio/carrozzeria LD
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 12

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 23 giu 2017 :  21:30:10  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
No ad elettrodo e' un suicidio, e' una lamiera da 0.75mm,quindi anche meno sui bordi delle fessure...se provi a elettrodo fori al primo colpo.

Sto usando una MIG, una Millermatic 211 a inverter con soft start (aiuta un sacco con la lamiera sottile). E' doppio voltaggio, la faccio girare a 110v per la lamiera e l'arco e' piu dolce che a 220v.

Gas C-25, filo sottile da 0.023" a occhio dovrebbe essere mezzo millimetro credo.

Grazie per i complimenti ma non sono affatto un esperto...tutto merito della saldatrice!
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 24 giu 2017 :  08:45:46  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Giornataccia davvero oggi...caldo e umidita' mi hanno dato non pochi problemi.

Come pianificato, ho carteggiato tutto con 80, sgrassato, appeso i pezzi... e orrore! La ruggine iniziava a partire...letteralmente in pochi minuti, giusto il tempo di miscelare il fondo.

_20170623_163421.jpg


Ho quindi deciso di ridurre i pezzi da fare, il resto lo faro' domani. Ho dovuto ripassare i punti con scotch brite e dare la prima mano immediatamente...pazzesco.


_20170623_163446.jpg


_20170623_170701.jpg


_20170623_193406.jpg



...e anche questa e' fatta!

Domani altra giornataccia...questo l'interno del parafango fresco di sabbiatura. Mai toccato a mani nude, e' il solo effetto di caldo e umidita durante la notte.

_20170623_230254.jpg
Torna all'inizio della Pagina

125ld-avv-el
Utente Junior


Roma - RM
Italy


96 Messaggi
Iscritto dal 2016

Inserito il - 24 giu 2017 :  22:12:26  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Ancora complimenti, il "aircraft paint remover" è un mito, penso che gli do una prova da Amazon, grazie della dritta.

Saluti, Marco.
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 25 giu 2017 :  22:59:12  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da 125ld-avv-el

Ancora complimenti, il "aircraft paint remover" è un mito, penso che gli do una prova da Amazon, grazie della dritta.

Saluti, Marco.



Ottimo, un trucco e' quello di usarlo quando fa caldo, ma non mettere i pezzi sotto il sole ma all'ombra. Spennella in una sola direzione con un bel strato, e copri di pellicola trasparente da cucina (cosi i solventi evaporano piu lentamente). Lascialo agire per un oretta e vedrai che la vernice si pela via molto facilmente.
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 28 giu 2017 :  13:46:31  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Altra giornata intensa...ho fatto sabbiare di nuovo i pezzi, e sono davvero venuti bene. Purtroppo il parafango aveva dei punti in cui la ruggine non mollava, anche dopo 4 cicli di sabbiatura...quindi ho proceduto vecchia maniera, spazzole e carta abrasiva...

_20170627_204003.jpg


La carteggiatura con 80 mi ha permesso di vedere alcuni punti (2 su parafango e 1 sul portaoggetti) che necessitavano di raddrizzatura a tasso e martello.

_20170627_215915.jpg


Ho anche approffittato per correggere un errore sul portatarga e dare piu spessore alla mostrina anteriore. L'avevo fatta con la pistola da ritocco (1.0) ma alla fine si vedevano i segni della carteggiatura sottostante. Quindi ho ripassato tutto con 120 e aggiunto ai pezzi da fare con la pistola normale da 1.8.

_20170627_202019.jpg


Finito! Ora la fase fondo si e' conclusa e fra qualche giorno iniziero' le stuccature.Dato che ho speso un botto di tempo a raddrizzare pannelli, credo di avere solo una manciata di punti davvero leggeri

_20170627_232438.jpg



Sono davvero felice, dato che la battaglia con la ruggine e' ora finita. Ho avuto lo stesso problema di alcuni giorni fa, la ruggine partiva a distanza di minuti e ho dovuto ripassare alcuni pezzi con la spazzola letteralmente pochi secondi prima di verniciare.
Torna all'inizio della Pagina

Baldo78
Utente +


Bologna - Bo
Italy


122 Messaggi
Iscritto dal 2016

Inserito il - 28 giu 2017 :  14:12:10  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Andy volevo chiederti come ha provveduto per l'aspirazione all'interno della cabina di verniciatura che hai creato
Io nonostante avessi un capannone dal 3.000 mq avevo la classica "nebbia" di vernice che aleggiava nei dintorni della zona dove ho verniciato e l'aria era irrespirabile...non escludo neanche che parte dei pezzi che ho verniciato non sia venuti benissimo proprio per il pulviscolo della vernice...per quel che ho potuto, appena verniciati li ho messi appesi sotto a dei teli.
Per il prox lavoro vorrei organizzarmi meglio...
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 28 giu 2017 :  14:56:57  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
La ventilazione e' positiva (consigliato per una struttura del genere), quindi l'aria viene spinta dentro.

Ci sono due ventilatori sulla parete piccola, montati in alto su un lato che spingono aria dall'esterno all'interno. Ho messo due filtri d'aria per togliere le impurita (quelli per impianti centralizzati, pagati 3 dollari l'uno). I ventilatori sono dei comunissimi ventilatori da casa in box quadrato, 50 CM per lato.

Sulla parete opposta, in basso e sul lato opposto a quello di entrata, ho fatto un apertura e installato altri due filtri in uscita, in modo da tenere la polvere dentro.

Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 28 giu 2017 :  15:13:15  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Comunque problemi dati dal pulviscolo da vernice li puoi anche attaccare in altri modi. La cabina di sicuro aiuta a contenerlo e non far volare roba in giro per il capannone. Specie gli epossidici, sono tremendi. E ti aiuta a ridurre le impurita insetti ecc che possono finire nella vernice.

Se hai tanto pulviscolo sui pezzi, prova a separare i pezzi un po di piu, ridurre la pressione sulla pistola e/o ridurre la distanza dal pezzo. Io ero abituato con le pistole classiche, le HVLP da quello che ho potuto verificare richiedono di stare davvero vicino al pezzo e procedere lentamete per tenere il film di vernice bagnato, altrimenti spruzzi pulviscolo secco...per me davvero innaturale all'inizio, e ancora faccio fatica ad abituarmi.
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 02 lug 2017 :  09:01:20  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Appena finito gli ultimi pezzi...

Ho carteggiato i paratacchi e rifinito i bordi che ho ricostruito/sagomato con pasta di alluminio per adattarli alla curvatura dei cofani

_20170630_091617.jpg



Poi ho mascherato tutto per poter dare il fondo...le griglie e l'interno convogliatore verranno verniciati in tristrato come i cofani.

_20170701_165219.jpg


La prossima settimana la dedico a carteggio e stuccatura, quella successiva alla verniciatura.
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 03 lug 2017 :  23:38:18  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Finiti! Dopo averli verniciati, procedero' a mascherare le aree verniciate e lucidare l'alluminio nudo a specchio.

_20170702_123612.jpg
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 04 lug 2017 :  00:03:42  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Ok questa, e' la linea generale che sto seguendo per la la fase di carteggiatura/stuccatura.
Come sempre si puo approcciare in modi diversi e in base ai tipi di prodotti usati, nel mio caso sto usando un prodotto "2 in uno", fa da fondo epossidico e riempitivo allo stesso tempo.

Carteggio tutto con 400 ad acqua, oppure nei punti in cui ho bucciato troppo do una passatina con la 240 per appianare un po e facilitarmi la vita.

Uso un tampone flessibile ovunque possibile.

Quando ci sono crateri o avvallamenti,carteggio per bene con 120 e a volte basta quello, altrimenti devo stuccare, e si puo fare sul metallo oppure direttamente sopra l'epossidico. In questo caso credevo di cavarmela, invece non c'era abbastanza spessore ed ho dovuto stuccare. Se e' proprio evidente non vado tanto a fondo e vado di stucco senza tentare di appianare troppo.

P1080458.jpg



Dopo lo stucco, carteggio di nuovo con 120. Poi due mani leggere di epossidico sopra la parte stuccata. Poi carteggio tutto a piano con 240 a verifica.

_20170702_132433.jpg


Poi unisco il tutto con 400 ad acqua, che e' la grana finale per lo smalto.

Come dicevo, si possono usare molti modi, tutti validi. A me piace questo perche posso usare un prodotto solo (meno spreco dato che non lo faccio di lavoro), posso fare un pezzetto alla volta quando mi pare e quando ho finito tutti i pezzi hanno uno strato omogeneo dello stesso colore e tipo. Cosi poi posso tranquillamente coprire con o smalto senza isolanti ecc e non preoccuparmi di assorbimenti aloni ecc.
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 22 set 2017 :  18:48:18  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Dopo una pausa di un paio di mesi causa viaggio in Italia-eventi meteo-sfighe varie, siamo finalmente in grado di riprendere i lavori.

P1080560.jpg


P1080563.jpg


...o quasi...mi sono bloccato quasi subito, a causa della pista di sterzo inferiore, circa 5 decimi troppo piccola (ricambio-seppur made in Italy-del cavolo).

Untitled.jpg
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 25 set 2017 :  16:08:29  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Qua i lavori procedono. In attesa che mi arrivi la calotta inferiore di sterzo (il ricambio era 5 di decimi troppo piccolo e ballava in sede), ho proceduto ad installare il motore.

P1080573.jpg



Poi la barra di torsione. Con l'attrezzo specifico e' molto facile, il problema e' piu con i ricambi:
-Bronzine del biscottino troppo alte...ho dovuto tagliarle e limarle a filo dopo averle pressate
-Bronzine tropo strette: che stringano un po va bene, ma erano esageratamente strette
-Perno sul motore troppo corto: 3 decimi troppo corto, il seeger di blocco non entrava quindi ho dovuto recuperarli assottigliando la piastrina di fermo

P1080575.jpg




Ora sono alle prese con lo scarico, apparentemente lo scarico con il tubicino corto non si trova, bisogna comprare quello lungo e poi tagliarlo a misura, operazione abbastanza rischiosa in quanto ci sono solo pochi mm di sede sul silenziatore.

P1080577.jpg

Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 25 set 2017 :  18:17:12  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Nel frattempo ho ricoperto il lato interno del parafango con l'antirombo 3M, e' venuto abbastanza bene. Ripetero' la procedura anche per i cofani laterali

_20170919_150208.jpg
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 28 set 2017 :  01:55:42  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Antirombo finito sull'interno dei cofani! Domani finisco tutti i ritocchi e finalmente mi potro' dedicare 100% al rimontaggio!

P1080579.JPG
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 03 ott 2017 :  03:50:56  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Scarico montato...come al solito non tornava niente,ma dopo un po di modifiche e un po di forza bruta, sono riuscito a montarlo

P1080582.jpg
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 03 ott 2017 :  03:52:57  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Poi cavi, impianto elettrico (modificato con un cavo in piu per portare 12V regolata nel portaoggetti).

Portatarga, rack tipo "sprint", e calotta sterzo inferiore


P1080583.jpg
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 03 ott 2017 :  03:55:07  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
...poi finalmente lo scudo, ora inizia a sembrare uno scooter...


P1080585.jpg


P1080586.jpg
Torna all'inizio della Pagina

Iso
Moderatore



Rovigo - RO
Italy


15018 Messaggi
Iscritto dal 2003

Inserito il - 03 ott 2017 :  08:27:27  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Molto bella, buon proseguimento.

Ciao.
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Utente ++


Fort Worth - TX
USA


603 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 03 ott 2017 :  09:36:02  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Grazie mille! Ho finito tardissimo, ma gran soddisfazione...l'avantreno e' montato!

Un piccolo "trucco" e' quello di usare le sfere libere (23 da 1/4 sotto, e 36 da 1/8 sopra), lavorano molto meglio di quelle ingabbiate. Ci vuole pazienza pero'...


P1080592.jpg



P1080591.jpg
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 12 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Scooter d Epoca - Forum © Scooterdepoca.com Go To Top Of Page
Questa pagina è stata generata in 0,32 secondi. Snitz Forums 2000

Powered by scooterdepoca.com, © 1998- 2017 - Tutti i diritti riservati. - I marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari.
I servizi e/o le informazioni di questo sito sono resi in modo gratuito e non assoggettate a garanzie di alcun tipo e possono essere utilizzate esclusivamente per scopi personali e non commerciali o professionali. Non ci assumiamo responsabilità per inesattezze e/o errori.  Chi legge e/o utilizza le informazioni rese solleva incondizionatamente scooterdepoca.com e tutti gli amministratori del sito da ogni responabilità.  Chi non accetta quanto sopra non è autorizzato a leggere e/o utilizzare le informazioni rese.  Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perchè viene aggiornato senza alcuna periodicità fissa.  Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Questo sito utilizza esclusivamente cookies tecnici e solo dopo aver effettuato il login, pertanto NON utilizzando cookies di profilazione la normativa vigente indica che non è necessario richiedere all'utilizzatore alcun consenso preventivo.
Maggiori info nella sezione Policy del Forum.

Credits