Scooter d Epoca - Forum

Scooter d Epoca - Forum
Home | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Utenti | Album Fotografico | Cerca | FAQ | Policy | RSS

Nel Sito Scooterdepoca.com: Home | Lambretta | Vespa | Altri Scooter | Restauro | Ricambisti | Targhe
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Scooterdepoca.com
 Non solo Vespa&Lambretta - Gli altri scooter
 INNOCENTI IM3
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

prottigol
Utente +


Livorno - LI
Italy


Album fotografico

489 Messaggi
Iscritto dal 2010

Inserito il - 28 ott 2017 :  19:04:57  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Che vi devo dire,.......aspetterò Pasqua ! ("QUATTRORUOTE" aprile 1963)



INNOCENTI_COPIA.jpg
_ _

"Se non ci sono Lambrette in Paradiso io torno giu'"

hobby solo
Utente ++


La Spezia - SP
Italy


589 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 29 ott 2017 :  09:14:57  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
La IM3...un'auto geniale, almeno 10 anni in anticipo sulla concorrenza per volumetria, sospensioni, tenuta di strada, prestazioni, consumi, silenziosità. Unica pecca, come le auto di allora, la tendenza ad arruginire.

hosol
Torna all'inizio della Pagina

simaloscontrino
Utente ++


Como - CO
Italy


702 Messaggi
Iscritto dal 2012

Inserito il - 29 ott 2017 :  22:18:04  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Ciao,

pero', va anche ricordato, che la Innocenti IM3,

era semplicemente una MORRIS 1100 , del gruppo industriale BMC,

costruita in Italia su licenza inglese.

Come anche costruite a Lambrate su licenza,

erano come le Mini, le A 40 e le I4, I5,

quest'ultime due versioni con motori piu grossi e con qualche modifica marginale nelle carrozzerie, delle IM3.
Torna all'inizio della Pagina

wanvaiden
Utente Senior


Bologna - BO
Italy


Album fotografico

1401 Messaggi
Iscritto dal 2005

Inserito il - 30 ott 2017 :  00:13:46  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da simaloscontrino

Ciao,

pero', va anche ricordato, che la Innocenti IM3,

era semplicemente una MORRIS 1100 , del gruppo industriale BMC,

costruita in Italia su licenza inglese.

Come anche costruite a Lambrate su licenza,

erano come le Mini, le A 40 e le I4, I5,

quest'ultime due versioni con motori piu grossi e con qualche modifica marginale nelle carrozzerie, delle IM3.


è tutto vero quello che dici,hai però dimenticato il fatto più importante. quelle fatte qui erano con pochi piccoli accorgimenti più belle delle loro!
Torna all'inizio della Pagina

simaloscontrino
Utente ++


Como - CO
Italy


702 Messaggi
Iscritto dal 2012

Inserito il - 30 ott 2017 :  11:35:54  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da wanvaiden

Citazione:
Messaggio inserito da simaloscontrino

Ciao,

pero', va anche ricordato, che la Innocenti IM3,

era semplicemente una MORRIS 1100 , del gruppo industriale BMC,

costruita in Italia su licenza inglese.

Come anche costruite a Lambrate su licenza,

erano come le Mini, le A 40 e le I4, I5,

quest'ultime due versioni con motori piu grossi e con qualche modifica marginale nelle carrozzerie, delle IM3.


è tutto vero quello che dici,hai però dimenticato il fatto più importante. quelle fatte qui erano con pochi piccoli accorgimenti più belle delle loro!



Ciao,

premetto che sono un ex possessore di una Mini Minor 850 del 1966, con tanto di vetri scorrevoli, per cui non ho pregiudizi sulle inglesi italianizzate dalla Innocenti.

Per tutti i modelli che ho accennato sopra , c'era giusto un quel pizzichino ino di stile italiano qui e la', per cercarle di personalizzarle un po', ma gratta gratta erano cose molto marginali,

in sostamza erano delle auto cloni al 99% , parte qualcosina nei componenti dell'allestimento qui e la', com'era giusto che fosse , ma nulla di piu'.

Siamo obbiettivi e non facciamoci influenzare dalla sindrone romantica del " una volta era tutto piu' bello".

L'unica rivisitazione in italian style degna di nota, anche se è di quel filone di joint venture auto inglesi italianizzate,

fu quando quando nel 1974, la nuova gestione Innocenti, ovvero la British Leyland - Innocenti,

decise di utilizzare il progetto che aveva realizzato Bertone per la famiglia Innocenti qualche anno prima,
che in origine doveva essere una nuova utilitaria, tutta made in Italy, motore compreso.

Utilizzando quel progetto, ma con installato sempre motori inglesi,

arrivò la nuova Mini 90 e 120, dove finalmente si riesce a vedere lo stile italiano nella carrozzeia,
e tutto questo discorso lo continuo' poi l'Alejandro De Tomaso, quando rilevo' il marchio.

Di italian style sulle auto Innocenti anni '60,

lo si trova sul 950 Spider,

a patto pero', di rimuovere l'informazione, che l'ispirazione di base, era la MG Midget BMC.



Torna all'inizio della Pagina

orso
Utente Avanzato


Porto Torres - SS
Italy


2462 Messaggi
Iscritto dal 2006

Inserito il - 30 ott 2017 :  21:45:27  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
cloni al 99% mi sembra una percentuale un po troppo mortificante per il lavoro che la innocenti ha messo su sul progetto mini, solo gli interni e scusa se poco valgono almeno un 15%, e tralasciamo le altre modifiche che secondo me non sono da poco. Ovvio che il progetto e il design siano inglesi.
Torna all'inizio della Pagina

wanvaiden
Utente Senior


Bologna - BO
Italy


Album fotografico

1401 Messaggi
Iscritto dal 2005

Inserito il - 31 ott 2017 :  01:24:27  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da orso

cloni al 99% mi sembra una percentuale un po troppo mortificante per il lavoro che la innocenti ha messo su sul progetto mini, solo gli interni e scusa se poco valgono almeno un 15%, e tralasciamo le altre modifiche che secondo me non sono da poco. Ovvio che il progetto e il design siano inglesi.



sono con te!
Torna all'inizio della Pagina

simaloscontrino
Utente ++


Como - CO
Italy


702 Messaggi
Iscritto dal 2012

Inserito il - 31 ott 2017 :  13:23:31  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Siete degli inguaribili romantici,

ma c'era ben poco di italian Style.

A meno che si voglia considerare che scegliere una particolare tinta di finta pelle per i sedili, e qualche pezzetto cromato in piu' si possa considerare così innovativo.

Non è questione di opinioni diverse, è la realta',

vi invito a prendete le foto delle made in GB e made in Lambrate, e fate tutti i confronti possibili. Gratta gratta c'è bem poco di valore aggiunto di stile italiano.

La piazza era assicurata, perchè ovviamente le "originali" non erano importate in Italia.

Anche perchè alla Innocenti dovevano far quadrare i conti, ricordiamoci che doveva anche pagare le licenze BMC.

Il design italiano (Berone) si vede invece sicuramente di certo sulle Mini 90 e 120,

ma putroppo, la qualita' dei lamierati della gestione a cavallo fra la British leyland e la gestione De Tomaso,

erano peggiori di quelli Innocenti.

Se dovete prendere una 90 o 120, andate solo sulle ultime produzioni,




Torna all'inizio della Pagina

wanvaiden
Utente Senior


Bologna - BO
Italy


Album fotografico

1401 Messaggi
Iscritto dal 2005

Inserito il - 01 nov 2017 :  00:33:36  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da simaloscontrino

Siete degli inguaribili romantici,

ma c'era ben poco di italian Style.

A meno che si voglia considerare che scegliere una particolare tinta di finta pelle per i sedili, e qualche pezzetto cromato in piu' si possa considerare così innovativo.

Non è questione di opinioni diverse, è la realta',

vi invito a prendete le foto delle made in GB e made in Lambrate, e fate tutti i confronti possibili. Gratta gratta c'è bem poco di valore aggiunto di stile italiano.

La piazza era assicurata, perchè ovviamente le "originali" non erano importate in Italia.

Anche perchè alla Innocenti dovevano far quadrare i conti, ricordiamoci che doveva anche pagare le licenze BMC.

Il design italiano (Berone) si vede invece sicuramente di certo sulle Mini 90 e 120,

ma putroppo, la qualita' dei lamierati della gestione a cavallo fra la British leyland e la gestione De Tomaso,

erano peggiori di quelli Innocenti.

Se dovete prendere una 90 o 120, andate solo sulle ultime produzioni,




ti assicuro che non mi è mai successo, e mai succederà neanche in sogno di pensare alla mini 90-120!
per quanto riguarda le piccole differenze...basta solo guardare il volante delle nostre e delle loro! non sono stati in grado di disegnare un bel volante!!questa è la reltà! il nostro era circolare come il loro,ma era più bello!! questione di stile!
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Scooter d Epoca - Forum © Scooterdepoca.com Go To Top Of Page
Questa pagina è stata generata in 0,09 secondi. Snitz Forums 2000

Powered by scooterdepoca.com, © 1998- 2017 - Tutti i diritti riservati. - I marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari.
I servizi e/o le informazioni di questo sito sono resi in modo gratuito e non assoggettate a garanzie di alcun tipo e possono essere utilizzate esclusivamente per scopi personali e non commerciali o professionali. Non ci assumiamo responsabilità per inesattezze e/o errori.  Chi legge e/o utilizza le informazioni rese solleva incondizionatamente scooterdepoca.com e tutti gli amministratori del sito da ogni responabilità.  Chi non accetta quanto sopra non è autorizzato a leggere e/o utilizzare le informazioni rese.  Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perchè viene aggiornato senza alcuna periodicità fissa.  Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Questo sito utilizza esclusivamente cookies tecnici e solo dopo aver effettuato il login, pertanto NON utilizzando cookies di profilazione la normativa vigente indica che non è necessario richiedere all'utilizzatore alcun consenso preventivo.
Maggiori info nella sezione Policy del Forum.

Credits