Scooter d Epoca - Forum

Scooter d Epoca - Forum
Home | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Utenti | Il mio Garage | Cerca | FAQ | Policy | RSS

Nel Sito Scooterdepoca.com: Home | Lambretta | Vespa | Ancora Scooter | Restauro | Ricambisti | Targhe
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Scooterdepoca.com
 Tecnica in evidenza
 Guida fotografica rimontaggio motore 150LD
   Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 5

125ld-avv-el
Junior +


Roma - RM
Italy


111 Messaggi
Iscritto dal 2016

Inserito il - 06 giu 2016 :  22:01:51  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Grande Andy, descrizione ottima, ti seguo ad ogni post.

Saluti, Marco.
Torna all'inizio della Pagina

rudyboy
Junior +


Verona - VR
Italy


312 Messaggi
Iscritto dal 2008

Inserito il - 10 giu 2016 :  12:02:54  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Ciao Andy, grazie per la guida che stai facendo. Non esistono libri al mondo così dettagliati.
Complimenti!
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Junior ++


Fort Worth - TX
USA


614 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 10 giu 2016 :  16:02:50  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Figurati! Questi motori sono un po ostici, ti portano alla frustrazione, eppoi online non si trova molto,quindi spero che questa guida sia utile ad altri
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Junior ++


Fort Worth - TX
USA


614 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 10 giu 2016 :  16:34:10  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Ora continuo con il cambio....

Per prima cosa bisogna montare la levetta con l'eccentrico della forchetta

P1070372.jpg


Si monta la guarnizione sulla sede, oliandola.
P1070373.jpg


Poi si ingrassa l'eccentrico e lo si inserisce. La bulinatura di riferimento va montata verso il basso, il che porta la parte eccentrica verso il basso

P1070375.jpg


Mentre lo si innesta, bisogna posizionare il bilanciere all'interno, in modo che il perno dell'eccentrico si infili sulla sua sede. La rondella va montata all'esterno.

P1070379.jpg


Fatto questo si monta il piattello metallico di fermo e si ferma con i dadi e rondelle


P1070378.jpg



Per fissare il lato interno si usa una coppiglia. Si inserisce poi l'albero di trasmissione, avendo cura che vada in battuta all'interno del pignone della coppia conica posteriore

P1070380.jpg



Ora e' il turno dell ingranaggio folle sul primario. Si montano i rullini (24) nella sede, preventivamente spalmata di grasso in modo da tenerli in posizione


P1070382.jpg



P1070384.jpg


Ora si passa a montare la forchetta. Per prima cosa smontare la bussola di centraggio della scatola cambio


P1070385.jpg


Togliere la guarnizione in feltro e inserire al suo posto l'oring (si trova nel kit paraoli) previa ingrassatura, poi rimontare la bussola.

P1070387.jpg



P1070388.jpg


Ora si puo ingrassare il perno e infilarlo


P1070389.jpg


Dal lato interno, bisogna montare il rasamento

P1070391.jpg


Poi la forchetta

P1070392.jpg


E poi si fissa il tutto con il seeger sull'altro lato

P1070398.jpg
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Junior ++


Fort Worth - TX
USA


614 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 10 giu 2016 :  16:40:19  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Ora si puo passare al cambio vero e proprio.

Gli ingranaggi e i rasamenti vanno montati nell'ordine come in foto


P1070399.jpg


Si monta il primario, facendo ingaggiare la forchetta sulla scanalatura. La forchetta va tenuta "aperta" in modo da avere spazio per inserire il secondario

P1070400.jpg


Poi il secondario, controllando che l'anello di collegamento si innesti sul settore corrispondente del primario. Dopodiche far scivolare il tutto dentro il carter

P1070401.jpg


Ora non rimane che montare l'ingranaggio folle del secondario, con il suo rasamento.

P1070402.jpg
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Junior ++


Fort Worth - TX
USA


614 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 10 giu 2016 :  17:13:43  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Prima di cantare vittoria, controllare la complanarita' del pacco.

In questo caso e' evidente che il folle del secondario non e' allineato con il corrispondente ingranaggio del primario


P1070403.jpg


Questo non va bene, si vede chiaramente che la coppia di ingranaggi e' disassata

Ora bisogna capire qual'e' il problema. Premetto che questo cambio era completamente bloccato, il secondario aveva un rasamento mancante e l'altro non era quello corretto, quindi sicuramente qualcuno ci ha messo mano.

Come primo step si smonta il primario e tutti gli ingranaggi del secondario, lasciando pero' l'albero in sede.

P1070404.jpg


Da qui si vede che i due ingranaggi lavorano perfettamente in piano. Questo significa che la nuova bronzina e' correttamente in sede e il rasamento sul secondario e' corretto.

Il problema e' allora sul folle del secondario, che e' troppo distante. Da qui si vede il perche': la bronzina sul folle, e' di solito montata con una certa sporgenza sul lato di innesto. In questo caso pero sembra eccessiva e porta l'ingranaggio a scorrere troppo distante.
P1070407.jpg


A conferma, si puo anche notare che gli innesti non entravano bene.A dire il vero questo si puo anche correggere con l'eccentrico, ma e' difficile da percepire a cambio chiuso. E comunque e' un altro indizio utile

P1070414.jpg


Si porta allora il tutto su una pressa, e dopo aver scaldato l'ingranaggio, si pressa leggeremente la bronzina.

P1070415.jpg


Dopo un paio di prove, ecco il risultato finale, complanarita' raggiunta.

P1070421.jpg


A questo punto si monta la molla di blocco del fermo selettore, controllando che entri bene in sede


P1070427.jpg


A questo punto si puo provare il cambio. Si monta la guarnizione (senza mastice) e si chiude il carter, usando il bullone di allineamento che c'e' in basso e un paio di bulloni ai lati e in alto

P1070430.jpg


P1070432.jpg


Si puo ora innestare provvisoriamente il bilanciere di comando e provare il cambio

P1070433.jpg


Se gira tutto bene senza impuntamenti, si puo riaprire, applicare spalmare la guarnizione di pasta e chiudere definitivamente.
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Junior ++


Fort Worth - TX
USA


614 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 10 giu 2016 :  17:24:34  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Ora sono di nuovo fermo, causa puntine platinate di ricambio di orrenda qualita (notare l'allineamento perfetto) e molla avviamento spezzata. Appena recupero i due pezzi procedero' con il rimontaggio e la guida...


P1070365.jpg
Torna all'inizio della Pagina

roditra
Junior ++


Cantù - CO
Italy


777 Messaggi
Iscritto dal 2009

Inserito il - 11 giu 2016 :  15:44:00  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Scusami che tipo di pasta usi per la guarnizione? perchè io ho sempre usato olio sulle guarnizioni e non ho mai avuto perdita dal carter.

Riguardo la guida, non ho parole.. è la prima per la semplicità, per i dettagli e per i particolari menzionati. La vera guida passo passo.
Complimenti sinceri.

Grazie Roditra
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Junior ++


Fort Worth - TX
USA


614 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 11 giu 2016 :  16:38:30  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da roditra

Scusami che tipo di pasta usi per la guarnizione? perchè io ho sempre usato olio sulle guarnizioni e non ho mai avuto perdita dal carter.

Riguardo la guida, non ho parole.. è la prima per la semplicità, per i dettagli e per i particolari menzionati. La vera guida passo passo.
Complimenti sinceri.

Grazie Roditra



Grazie!

Uso la Permatex 82180,quando si secca diventa color grigio alluminio,si nota appena.
La uso per 3 motivi:sul manuale di officina e richiesta la pasta "ermetic", le guarnizioni che si trovano nei kit sono di qualita bassissima e sinceramente odio I trafilaggi, rimettere mano ad un motore che ho gia chiuso mi mette in depressione. Quindi faccio del mio meglio per sigillare tutto, quella pasta li e una bomba,non molla mai. Magari non arriva problemi con la sola carta...ma voglio dormire sereno :)
Torna all'inizio della Pagina

roditra
Junior ++


Cantù - CO
Italy


777 Messaggi
Iscritto dal 2009

Inserito il - 12 giu 2016 :  10:22:38  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Andy

Citazione:
Messaggio inserito da roditra

Scusami che tipo di pasta usi per la guarnizione? perchè io ho sempre usato olio sulle guarnizioni e non ho mai avuto perdita dal carter.

Riguardo la guida, non ho parole.. è la prima per la semplicità, per i dettagli e per i particolari menzionati. La vera guida passo passo.
Complimenti sinceri.

Grazie Roditra



Grazie!

Uso la Permatex 82180,quando si secca diventa color grigio alluminio,si nota appena.
La uso per 3 motivi:sul manuale di officina e richiesta la pasta "ermetic", le guarnizioni che si trovano nei kit sono di qualita bassissima e sinceramente odio I trafilaggi, rimettere mano ad un motore che ho gia chiuso mi mette in depressione. Quindi faccio del mio meglio per sigillare tutto, quella pasta li e una bomba,non molla mai. Magari non arriva problemi con la sola carta...ma voglio dormire sereno :)



Grazie Rodolfo
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Junior ++


Fort Worth - TX
USA


614 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 07 lug 2016 :  00:13:10  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Finalmente i ricambi sono arrivati...domani ricomincio tra mille difficolta (ci sono 40 gradi all'ombra, il garage raggiunge livelli di sauna).

Prima di iniziare il prossimo capitolo, volevo chiudere con una precisazione sul cambio.

Consiglio 1
Prima di rimontare un qualsiasi cambio e' sempre bene controllare che i due alberi siano dritti.

Non avendo un tornio, si puo controllarli con dei blocchetti rettificati e un comparatore.

P1070502.jpg


Posizionando il comparatore sulle sezioni rettificate, dovreste leggere una eccentricita tra 0 e 1 centesimo.
Non esiste una regola d'oro ma per esperienza i cambi sui quali leggevo max 1 centesimo andavano bene, tutti quelli che mi han dato noie (cambio non scorrevole,difficolta di rotazione a mano in alcuni punti) leggevano 2 centesimi o piu in uno o piu punti.

Consiglio 2
I cambi delle D/LD sono di 3 tipi fondamentali: con innesti a bottone, 3 tacche e 5 tacche.

Avendo trovato un cambio 5 tacche, ho riaperto il mio motore ed effettuato la modifica, che rende il cambio piu preciso/rapido negli innesti e piu affidabile...dato che questa LD sara usata quasi ogni giorno.

Come potete vedere i due cambi sono compatibili, basta che provengano da un motore della stessa cubatura (125 e 150 hanno rapporti diversi). Se potete cambiate anche la forchetta, quella del 5 tacche e' di costruzione migliore (lavorazione meccanica migliore e rampe piu pronunciate). Nel mio caso, la forchetta non c'era ed ho usato quella del 3 tacche, i punti di innesto sono gli stessi.

P1070507.jpg
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Junior ++


Fort Worth - TX
USA


614 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 13 lug 2016 :  08:54:39  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Avviamento

Finalmente ho ripreso i lavori, seppur con mille difficolta. A dire il vero ho dovuto rismontare questo avviamento per via dell'alberino piegato, ma visto che sono fermo ho pensato di continuare la guida mentre aspetto di trovare il pezzo (ps grazie Malicci per l'aiuto!).

Ci sono diverse versioni di avviamento, nel mio caso e' la terza versione, denominata 11M 400/6.

Per prima cosa e' sempre bene ispezionare le parti, normalmente soggette ad usura anomala, specialmente per il fatto che il meccanismo gira a secco.Spesso una parte usurata crea problemi a cascata e bisogna cambiare quasi tutto.

Si parte con la bronzina della pedivella, che nel mio caso era consumata.

P1070434.jpg


Si scalda il coperchio e lo si porta alla pressa per togliere la bronzina

P1070435.jpg


Si monta poi quella nuova, sempre scaldando e pressandola in sede.

P1070450.jpg


A questo punto bisogna provare ad inserire il settore dentato: se non entra o non scorre bene, bisogna allargare la bronzina fino a farlo scorrere bene. Questo succede spesso, dato che pressandola la bronzina tende a chiudersi. Fortunatamente non e' a tenuta, quindi si puo tranquillamente correggere a mano. Io di solito uso carta ad acqua 600, 1000, 1500 e a finire lucidata con la 2000

P1070452.jpg


Si puo poi procedere col cambiare l'o-ring di tenuta, molto importante


P1070454.jpg


Ora si puo iniziare col rimontare il meccanismo interno.


Per prima cosa si monta il perno conico che e' sempre in presa, inserendolo dall'interno

P1070512.jpg


Prima di montarlo, suggerisco di controllarne l'eccentricita' con lo stesso metodo suggerito per il cambio: nel mio caso ad occhio sembrava perfetto, ma in realta era fuori di molto, tanto che quando si chiudeva il tappo, tendeva a non girare piu bene e andava cambiato. Credo che il precedente proprietario abbia tentato di sbloccare il pistone pestando come un indemoniato sulla pedivella, finendo per piegare il perno.


P1070568.jpg



Inserito il perno,si aggiunge poi la rondella di rasamento/guarnizione e il seeger di ritegno

P1070464.jpg



Poi si passa al gruppo che supporta il settore dentato.

Per prima cosa si mette il perno in morsa, avendo cura di proteggerlo. Nel mio caso e' un perno nuovo, quello originale aveva il millerighe distrutto. Sul perno si installa il seeger di battuta.

P1070513.jpg


Poi la rondella

P1070514.jpg


Il piattello

P1070515.jpg


E infine la molla

P1070516.jpg


Si inserisce poi il settore dentato nella bronzina,dopo averlo ingrassato. Nel mio caso, anche il settore dentato e' nuovo, dato che la piastrina di acciaio era rovinata, sia nel punto di fine corsa che dell'innesco dell'ingranaggio folle.

P1070509.jpg


Si inserisce poi il perno precedentemente preparato nel settore dentato e si installa la bussola di fermo sopra la molla, ma senza inserire la spina

P1070517.jpg


E poi si blocca il piattello con il dado.
E' importante metterci solo il dado (senza rondelle) perche il piattello deve avere un poi di gioco di assestamento.

P1070520.jpg


Si porta poi il tutto in morsa. E' bene anche installare la pedivella, e' una misura di sicurezza in piu.

P1070521.jpg


Si procede ora al precarico della molla. Prima di iniziare indossate degli occhiali di protezione, alle volte le molle possono esplodere e far partire pezzi.

Si inserisce un cacciaspine all'interno della bussola di fermo


P1070522.jpg


e la si fa ruotare in senso antiorario, precaricando la molla di un giro e mezzo. Il manuale di officina parla di 3 ma quello e' il precarico della versione 1, questa va precaricata della meta

Raggiunto il giro e mezzo si inserisce la spina di fermo, bloccando il tutto. Ora il settore dentato rimane in battuta nella sua posizione di riposo

P1070523.jpg


Si puo poi iniziare a preparare l' ingranaggio di innesto, che va di sicuro ispezionato, dato che tende a rovinarsi. Come nel mio caso

P1070458.jpg


Dalla foto non si vede bene, ma quello vecchio ( a destra) ha i denti scheggiati e le tacche di innesto molto rovinate.

Si monta poi il piattello

P1070459.jpg


La molla

P1070460.jpg


E infine la rondella ed il seeger di blocco

P1070461.jpg


Si inserisce poi il tutto nel gruppo avviamento

P1070465.jpg


Inserendo poi la molla di pressione sull'alberino

P1070467.jpg


Prima di chiudere, e' bene cambiare il cuscinetto del tappo, che esce semplicemente scaldandolo.
Notare che questo e' un cuscinetto schermato.

P1070437.jpg


E' bene quindi sostituirlo con uno schermato, in questo caso ho utilizzato un koyo sigillato dato che il cuscinetto e' in presa continua e gira a secco.

P1070573.jpg


Ora non resta che inserire il tappo, utilizzando la guarnizione

P1070471.jpg


Si puo poi inserire la guarnizione sul carter motore, inserire il gruppo avviamento (previa oliatura dell'oring) e serrare i dadi.

P1070524.jpg


Utilizzando il tappo di carico olio, bisogna poi controllare il gioco della coppia conica, con lo stesso procedimento che si e' usato per le altre coppie coniche. Nel caso sia necessario correggerla, bisogna aggiungere o togliere spessore alla guarnizione. Lo spessore di solito si aggira su 0.8-1.2mm non vale nemmeno la pena tentare con guarnizioni sottili



Torna all'inizio della Pagina

baronerosso53
Senior +


Zurigo - ZH
Switzerland


Il mio Garage

2222 Messaggi
Iscritto dal 2004

Inserito il - 13 lug 2016 :  09:56:04  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Complimenti e grazie x la condivisione :)
Torna all'inizio della Pagina

rudyboy
Junior +


Verona - VR
Italy


312 Messaggi
Iscritto dal 2008

Inserito il - 14 lug 2016 :  08:52:06  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Dai che ormai ci siamo!

Alla fine però ci dovrai spiegare, da dove o da chi, hai appreso cotanta sapienza!

Chapeau davvero
Torna all'inizio della Pagina

125ld-avv-el
Junior +


Roma - RM
Italy


111 Messaggi
Iscritto dal 2016

Inserito il - 14 lug 2016 :  22:47:29  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Seguo sempre con interessse, grazie per l'aggiornamento!

Saluti, Marco.
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Junior ++


Fort Worth - TX
USA


614 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 15 lug 2016 :  16:59:20  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Grazie a tutti! Non c'e' nessun segreto, ma tanta pratica (ho iniziato con un Lui a 13 anni) e poi tanti altri, non solo Lambretta...


Comunque per la LD un piccolo segreto c'e'...non e' indispensabile ma aiuta tanto nei piccoli dettagli.

P1070584.jpg


E' un libro pubblicato dalle concessionarie Lambretta inglesi, sembra generico ma in realta' e' quasi completamente sulla LD.
Ha foto ben fatte e contiene un sacco di info prese dai bollettini tecnici su piccoli particolari che cambiano dal motore X al motore Y e quali parti sono compatibili o meno...

Esempio

P1070585.jpg


E contiene info che a volte non si trovano nei manuali di officina...ad esempio il precarico della molla di avviamento..il manuale di officina riporta solo quella della prima variante, non dice nulla per quelle successive.

Consigliatissimo a chi ha una LD.

Torna all'inizio della Pagina

Iso
Moderatore



Rovigo - RO
Italy


17303 Messaggi
Iscritto dal 2003

Inserito il - 15 lug 2016 :  18:54:46  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Interessatissimo ..., di quante pagine è composto?

Ciao.
Torna all'inizio della Pagina

Andy
Junior ++


Fort Worth - TX
USA


614 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 15 lug 2016 :  19:22:02  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Io la terza edizione,191 pagine di cui 46 su LI 1a e 2a serie e TV 2a serie, 25 per slimstyle e GT, 120 pagine di LD 1a 2a 3a serie.
Torna all'inizio della Pagina

roditra
Junior ++


Cantù - CO
Italy


777 Messaggi
Iscritto dal 2009

Inserito il - 19 lug 2016 :  21:46:25  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Ciao Andy i complimenti li fatti prima quindi adesso ti chiedo un chiarimento. Scherzi a parte, nel gruppo avviamento tu hai scritto:" inserito il perno,si aggiunge poi la rondella di rasamento/guarnizione e il seeger di ritegno" questo una volta inserito il perno conico. Ma per guarnizione cosa intendi l'Oring o altro. Perché ho trovato nel mio gruppo avviamento un Oring di diametro uguale al perno ma francamente non mi ricordo più dove metterlo.
Grazie Rodolfo
Torna all'inizio della Pagina

roditra
Junior ++


Cantù - CO
Italy


777 Messaggi
Iscritto dal 2009

Inserito il - 19 lug 2016 :  22:09:37  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Altro chiarimento, sempre gruppo avviamento. Nella tavola VII dei ricambi: Il pezzo n.16, con circoletto rosso, denominato "Anello di arresto" mi dici le dimensioni e dove va posizionato. Quando ho smontato il mio gruppo, la Ghiera, che tiene la molla, era rotta e l'anello di arresto non c'era.
A rigrazie Rodolfo
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 5 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
   Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Scooter d Epoca - Forum © Scooterdepoca.com Go To Top Of Page
Questa pagina è stata generata in 0,23 secondi. Snitz Forums 2000

Powered by Viviano.it, © 1998- 2022 - Tutti i diritti riservati. | Copyright | Termini & Condizioni | Cookies
Scooterdepoca.com è un sito NOT FOR PROFIT
I marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari.

Credits